Articoli 

L'UNIONVOLLEY È' PRONTA

 01/08/2018 unionvolley


L’Union Volley Pinerolo è pronta per la nuova stagione. Il campionato è alle porte e dirigenti e staff lavorano per preparare al meglio le squadre, la società e la nuova avventura in A2. Il presidente Claudio Prina ci racconta la situazione attuale in casa Union Volley.

Presidente, la prima squadra è pronta, è soddisfatto del gruppo che si è creato? Molto, ho avuto massima fiducia in Fattori e nel direttore sportivo Cicchiello, loro hanno messo su la squadra organizzando tutto al meglio. Anche quest’anno ci saranno giocatrici più esperte e ragazze giovani, un mix che l’anno scorso ha funzionato alla perfezione.

Il tecnico Massimo Moglio è stato il primo ad essere confermato, premio per l’ottimo lavoro svolto nella passata stagione. Assolutamente, siamo molto soddisfatti, sia a livello gestionale che di gruppo. Abbiamo confermato quasi tutto lo staff vista l’ottima annata gestita in maniera egregia.

Quando inizierà la preparazione? Il 22 agosto la prima squadra, le altre formazioni la settimana dopo. Più avanti faremo le cose in grande e presenteremo tutto il gruppo.

Quali sono gli obiettivi per questo nuovo campionato? Essendo la prima stagione in A2 la salvezza è già un bell’obiettivo, certo, riuscissimo a giocarci i play-off non sarebbe male. La squadra è comunque stata impostata per fare un campionato di livello, di media classifica diciamo, poi vediamo. Ci vorrà anche un po’ di fortuna, come sempre.

Quest’anno ci sarà un gruppo di punta nel settore giovanile, l’under 16 2003. Si, è un gruppo che seguo Massimo (Moglio) e disputeranno anche il campionato di serie D. Siamo sempre molto attenti al settore giovanile, sono una risorsa importante, sono le atlete che un giorno potrebbero arrivare in prima squadra.

E’ cambiato qualcosa nella società rispetto all’anno scorso? No, abbiamo semplicemente consolidato il rapporto con la società di Villar Perosa, una collaborazione più forte rispetto agli altri anni che speriamo duri nel tempo.

Cosa vi aspettate dalla città di Pinerolo e dal pubblico che vi seguirà? Ci aspettiamo il tifo dell’anno scorso, speriamo ci siano tanti giovani a tifare. Quest’anno l’ingresso sarà a pagamento ma ci saranno agevolazione e abbonamenti che daranno la possibilità a tutti di seguirci sempre numerosi. Poi dipenderà anche dai nostri risultati, noi ce la metteremo tutta.

La serie A2 a Pinerolo non si vedeva da trent’anni, cambierà qualcosa nel movimento della pallavolo a Pinerolo e dintorni? Noi lo speriamo, siamo sempre pronti ad allargare le collaborazioni e le iniziative ma è molto difficile, per un motivo o per l’altro incontriamo sempre qualche difficoltà. E’ una categoria importante e ci piacerebbe avere un grande seguito. E’ una questione di mentalità generale nel mondo dello sport, le collaborazioni non sono facili, ognuno tende a coltivare il proprio orticello. Abbiamo cercato anche nuovi sponsor ma non è stato facile, in pochi hanno risposto alle nostre iniziative.

Il comune di Pinerolo vi è venuto incontro? Si molto, il comune ci ha aiutato per il problema del Taraflex, il pavimento da stendere in palestra, obbligatorio in serie A. Nel frattempo al palazzetto sono stati fatti lavori di rinnovo. Ci sarà una sala stampa, una biglietteria e la gradinata avrà un nuovo colore. Sicuramente un motivo in più per venire a vederci.