Articoli 

AL VIA LA COPPA ITALIA CON IL DERBY DI MONDOVì

 21/01/2020 unionvolley


Domani prende il via la Coppa Italia con la prima giornata dei quarti di finale. Le ragazze dell’Eurospin Ford Sara Pinerolo sono attese sul taraflex monregalese dalla formazione di coach Delmati, in quel che sarà un anticipo del derby della prossima pool promozione. Lpm Bam Mondovì sarà al gran completo con il rientro dell’argentina Elina Rodriguez mentre la squadra del tecnico Marchiaro dovrà ancora fare a meno di alcune giocatrici. Zago e compagne si giocheranno il tutto per tutto in una gara da dentro o fuori, fortemente motivate a fare bene anche in questa competizione. Coach Marchiaro: “Come tutti abbiamo solo due giorni per fare le opportune riflessioni sull’ultima gara di regular season, passare l’attenzione al match di Mondovì e preparare la gara. Prepararla però con molta attenzione perché, per quanto sia difficile giocare fuori casa un turno secco, abbiamo solo questa carta da giocarci e rischieremo il tutto per tutto su questa partita. L’obiettivo, ovviamente, è andare a Mondovì e mettere giù il massimo possibile. Abbiamo voglia e fame di andare avanti. In queste settimane sarebbe interessante incrementare gli scontri di alto livello, ci porterebbe ad una crescita per noi necessaria. Mondovì è una squadra che conosciamo abbastanza bene, l’abbiamo vista in amichevole anche se mancava la straniera Rodriguez. La cosa che colpisce di più è la potenza fisica, i centimetri e le quote, senza dimenticare l’interpretazione iperaggressiva del servizio. Da questo punto di vista è molto simile a Talmasson, ultima formazione che abbiamo incontrato. Sono una squadra solida, consolidata negli anni. Il libero Agostino, Rebora, Tonello e Zanette sono l’anima di questo gruppo e insieme alla giovane e talentuosa regista Scola e le bande Rodriguez e Tanase fanno dell’attacco la loro arma principale. Per uscire vincenti da un campo del genere dovremo mettere giù una correlazione muro-difesa degna di questo nome, senza questo difficilmente puoi pensare di andare a Mondovì e portare a casa il risultato. Lavoreremo, nel poco tempo che abbiamo a disposizione, su questo”.